Le mascherine FFP2 si possono lavare in lavatrice o è meglio a mano?

le mascherine ffp2 si possono lavare in lavatrice o a mano

Chiarimenti sul lavaggio delle mascherine FFP2: modalità e sicurezza

Dall’inizio della pandemia a oggi, probabilmente avrai acquistato una miriade di mascherine FFP2

Inizialmente, infatti, le linee guida erano chiare: ‘Le mascherine FFP2 devono essere utilizzate solo una volta e per non più di otto ore di fila’.

Oggi, però, dopo una serie di test e studi a riguardo, c’è chi la pensa diversamente e sostiene che utilizzare le mascherine protettive una sola volta sia uno spreco.

Ma le mascherine FFP2 si possono lavare davvero?

Per la loro detersione è più sicuro utilizzare la lavatrice oppure optare sul lavaggio a mano?

Ecco i chiarimenti.

dosaggio del detersivo per lavare le mascherine FFP2 in lavatrice

Le mascherine FFP2 si possono lavare con acqua e sapone?

Secondo alcuni test effettuati in Francia dalla rivista dei consumatori “Que Choisir”, è stato evidenziato che le mascherine FFP2 mantengono la loro efficacia filtrante anche dopo 10 lavaggi in lavatrice.

Si tratta di un dato sconvolgente che, negli ultimi tempi, si sta cercando di confermare con tanti altri test in tutto il mondo.

Sulla rivista è stato scritto che considerando che le mascherine testate (si trattava di tre FFP2 e una KN95) erano rigorosamente standardizzate e i risultati dei test erano coerenti, è probabile che le conclusioni alle quali si è arrivati siano valide anche per la maggior parte delle altre mascherine FFP2, purché si tratti di prodotti a norma.

Davanti ai dati di questi e tanti altri test, ora sono molte le persone che si chiedono come effettuare il lavaggio delle mascherine per il coronavirus: meglio utilizzare la lavatrice oppure è preferibile optare per un lavaggio più delicato?

Te ne parliamo nel prossimo paragrafo.

Leggi anche: Mascherine in cotone lavabili made in Italy: dove comprarle

Come lavare le mascherine: a mano o in lavatrice? Ecco cosa considerare

I dati dei test pubblicati dalla rivista francese “Que Choisir” sono molto incoraggianti: se davvero le mascherine FFP2 si potessero lavare in totale sicurezza, a giovarne sarebbe non solo il nostro portafoglio ma soprattutto l’ambiente.

A nostro parere, però, prima di fare la scelta di lavare le mascherine FFP2 è bene considerare alcuni aspetti:

  • non tutti utilizzano lo stesso detergente per il bucato;
  • a seconda di come e dove viene utilizzata una mascherina, le sue condizioni possono cambiare notevolmente;
  • quella dei contagi da Coronavirus è una questione molto seria da non prendere sotto gamba.

Prima di pensare al risparmio è bene ricordarsi il motivo per il quale noi tutti, oggi, utilizziamo le mascherine, ossia proteggerci da un virus infinitesimamente piccolo e pericoloso, che può essere fermato solo con l’utilizzo di dispositivi di protezione integri e dotati di una struttura di fibre particolare.

L’utilizzo di detergenti troppo aggressivi e l’esposizione a temperature troppo elevate potrebbe parzialmente danneggiare le fibre delle mascherine FFP2 e la stessa cosa vale per gli attriti.

Ricorda che una mascherina può essere considerata efficace solo se la sua struttura è perfettamente intatta e, anche se i dati dei test di laboratorio sono incoraggianti, indossare una mascherina nuova di zecca rispetto a una lavata più volte dà sicuramente maggiori garanzie.

Vediamo, dunque, come sarebbe meglio lavare le mascherine in lavatrice e come a mano.

cesto di bucato bianco da lavare con le mascherine

Lavaggio delle mascherine FFP2 in lavatrice

Se hai intenzione di lavare le mascherine FFP2 usate in lavatrice assicurati di utilizzare un detergente delicato ed evita di utilizzare l’ammorbidente o altri additivi di lavaggio. Oltre a questo, sarebbe meglio che, oltre alle mascherine, introducessi all’interno del cestello solo capi privi di materiali metallici o potenzialmente abrasivi.

In caso contrario, infatti, rischieresti di danneggiare la struttura della mascherina compromettendone le sue proprietà protettive.

Per sicurezza, prima del lavaggio potresti inserire le mascherine all’interno dei sacchetti in rete che, solitamente, si utilizzano per lavare i capi più delicati.

Per ultimo, ti consigliamo impostare un lavaggio a una temperatura non superiore ai 60°C.

Lavaggio delle mascherine a mano

Lavare le mascherine FFP2 a mano è molto più semplice, in quanto non c’è la preoccupazione di danneggiarle con gli altri capi.

Riempi una bacinella d’acqua e aggiungi una noce di detersivo per il bucato o sapone neutro, dopodiché introduci al suo interno le mascherine che hai intenzione di lavare.

Lasciale in ammollo per un po’, dopodiché procedi al lavaggio come faresti con qualsiasi altro capo delicato. Attenzione però: non strofinare troppo le fibre o rischierai di danneggiarle.

Per finire, risciacqua le mascherine e lasciale asciugare.

Leggi anche: Spray igienizzante per le mani profumato: come scegliere quello giusto

Per concludere

Queste sono le modalità di lavaggio delle mascherine FFP2.

Finora non ci sono dei dati che dimostrano che il lavaggio a mano sia preferibile a quello in lavatrice o viceversa, perciò sta a te scegliere, in base alle tue preferenze, se lavare le mascherine e come farlo, oppure se utilizzarne ogni giorno una nuova.

Detto questo, se cerchi mascherine antivirus per proteggerti al meglio durante questo particolare periodo, ti invitiamo a vistare il nostro store online Maskhaze.it.

Scegli tra facciali filtranti o mascherine lavabili e, naturalmente, dai un’occhiata anche ai prodotti dedicati all’igiene delle mani come il gel igienizzante o lo spray: gli alleati ideali in assenza di acqua e sapone.

Ti aspettiamo su Maskhaze. A presto!