Mascherina con visiera: scopriamo se la paraschizzi è davvero più protettiva della classica mascherina.

Mascherina con visiera paraschizzi

Mascherina classica o mascherina con visiera? Ecco quale protegge di più.

Oltre alle classiche mascherine per naso e bocca, la pandemia del coronavirus ha portato anche alla diffusione delle mascherine con visiera.

Si tratta delle classiche mascherine antivirus per naso e bocca, con l’aggiunta di una parte in plastica trasparente che copre anche la zona degli occhi.

C’è chi considera questi strumenti più completi ed efficaci, e chi invece li reputa inopportuni per l’utilizzo durante la quotidianità.

Ciò che è certo è che in merito a quest’argomento c’è bisogno di più chiarimenti, infatti in questo articolo abbiamo intenzione di approfondire il discorso, parlando di limiti e vantaggi della mascherina con visiera, per capire se è realmente preferibile alle classiche protezioni oppure no.

Mascherina con visiera in plastica

Mascherina con visiera protettiva: l’unione tra due strumenti tipici del settore sanitario.

Come ben sai sia le mascherine chirurgiche e DPI, che le visiere, sono degli strumenti di protezione individuali che vengono utilizzati da sempre nel settore sanitario.

Le mascherine antivirus aderiscono bene a naso e bocca, mentre le visiere schermano dagli occhi in giù senza troppo contatto col viso.

Entrambi gli strumenti hanno sia dei pregi che dei difetti, ma dall’unione delle due protezioni che cosa ne è venuto fuori?

Se la vendita di mascherine con visiera in questo 2020 è aumentata, è dovuto alla paura dei contagi o alle loro migliori performances?

Iniziamo col parlare di ciò che succede durante il loro utilizzo.

Tra gli effetti positivi di questi strumenti, c’è da dire che:

  • coprendo anche la zona degli occhi, sono un ottimo deterrente per chi ha l’abitudine di toccarsi il viso in continuazione e quindi se utilizzate correttamente prevengono l’auto-contaminazione;
  • la parte in plastica o policarbonato evita che i droplets raggiugano gli occhi.

Nonostante ciò, le mascherine con visiera protettiva non sono prive di effetti collaterali, infatti chi le utilizza ha notato che:

  • la parte trasparente si appanna e rende necessario rimuovere e asciugare in continuazione la parte superiore della mascherina;
  • chi utilizza gli occhiali, oltre alla mascherina dovrà combattere anche con l’appannamento delle lenti;
  • oltre ai problemi di visuale da condensa, occhiali e visiera, a causa dell’aderenza della mascherina, potrebbero sfregarsi in continuazione.

Ma allora sono degli strumenti validi o è meglio preferire le mascherine senza visiera?

Leggi anche: Durata mascherina FFP2: facciamo chiarezza sulle ore di autonomia di queste protezioni.

Vita quotidiana e contesti medico-ospedalieri: la scelta dipende dai rischi.

Come probabilmente già saprai, in commercio esistono tante categorie di mascherine antivirus, che si differenziano l’una dall’altra per potere di filtrazione:

  • le mascherine FFP3 sono le più potenti e più utilizzate negli ospedali e in particolare nei reparti Covid;
  • le mascherine FFP2 e KN95 sono adatte sia all’utilizzo nel settore della sanità che nei contesti della vita quotidiana;
  • le chirurgiche invece, mentre prima erano utilizzate anche negli ospedali, ora sono state rimpiazzate quasi del tutto dalle mascherine DPI per garantire una maggior protezione del personale medico-sanitario, in un periodo più pericoloso del solito. Sono invece molto usate durante la quotidianità.

Ma se esistono già le mascherine adatte ad ogni contesto, perché utilizzare quelle con visiera?

La risposta sta nei contesti:

  • per andare a fare la spesa o per svolgere le abituali attività della vita quotidiana, la visiera è un elemento irrilevante per limitare i contagi;
  • se invece sei un operatore del 118, un medico o un infermiere, l’utilizzo della mascherina con visiera trasparente ha certamente più senso, per scongiurare ancora di più il rischio di contagio in un contesto ad alto rischio.

Infatti l’abbigliamento utilizzato nelle strutture sanitarie oggigiorno è cambiato notevolmente rispetto all’anno scorso, quindi mentre prima l’utilizzo della visiera era limitato solo a determinate situazioni, oggi in alcuni reparti fa parte della quotidianità, e l’unione dei due strumenti potrebbe essere un pratico rimedio.

Potrebbe, perché in ogni caso c’è chi preferisce utilizzare la classica mascherina slegata dalla visiera per vari motivi.

La visiera può essere tolta ed igienizzata senza dover rimuovere la mascherina per il coronavirus. Al contrario, se la maschera protettiva è da sostituire, la visiera anziché essere gettata tra i rifiuti può essere mantenuta.

Mascherina con visiera in policarbonato

Mascherina con visiera in plastica: una protezione costosa e poco ecologica.

Come già accennato prima, visiera e mascherina sono due strumenti di protezione che nel settore sanitario vengono utilizzati da sempre.

La visiera senza mascherina è un dispositivo di protezione sanificabile, idrorepellente e confortevole, che può essere rimosso dal viso in ogni momento, senza per forza dover togliere anche la mascherina.

Si tratta di un prodotto che solitamente costa dai 10 ai 15 euro, ma può essere utilizzato tantissime volte.

Le mascherine con visiera invece, essendo costituite anche dalla parte filtrante monouso, devono necessariamente essere gettate tra i rifiuti dopo ogni utilizzo, e in confronto alle classiche mascherine hanno un prezzo maggiore.

A questo punto è facile capire che la mascherina con visiera per il Covid, per quanto possa sembrare uno strumento pratico, in realtà nasconde parecchie insidie sotto vari punti di vista:

  • è uno strumento che durante l’utilizzo può creare problemi di visuale (a causa della condensa);
  • è più costoso rispetto alle classiche mascherine;
  • è poco ecologico.

Detto questo, probabilmente è meglio preferire le classiche protezioni, sia per il bene di sé che dell’ambiente.

Leggi anche: Mascherine a norma: come riconoscerle in base ai parametri della legge italiana.

In conclusione.

Ora che conosci sia pregi che difetti, sia i migliori contesti di utilizzo delle mascherine con visiera trasparente, sei libero di utilizzarle o meno.

Se invece credi che il miglior metodo di protezione per te e per chi ti sta vicino sono le classiche mascherine, allora ti consigliamo di visitare il nostro store on-line Maskhaze.it per acquistare le nostre proposte di mascherine certificate.

Scegli tra mascherine FFP2 e KN95 o le mascherine antivirus in tessuto per la quotidianità nei formati che preferisci, ma non dimenticare di acquistare anche il gel disinfettante mani, per indossarle con la giusta igiene anche quando non hai a disposizione acqua e sapone.

Che aspetti? Visita oggi il nostro store e proteggiti in ogni contesto con i nostri prodotti garantiti!