Mascherina Gucci: ecco come la casa di moda rende la mascherina per il viso un accessorio glamour.

Impatto della mascherina Gucci

Coronavirus e moda: ecco perché la mascherina Gucci è diventata un vero e proprio accessorio di stile.

La necessità di proteggere naso e bocca anche durante la quotidianità, sia con le mascherine antivirus usa e getta che con i prodotti realizzati in tessuto, ha fatto sì che anche le case di moda si adeguassero alla situazione attuale, iniziando a produrre mascherine griffate.

Si tratta di strumenti nati con lo scopo di creare una barriera tra naso e bocca e l’aria potenzialmente contaminata, ma che in questo momento sono diventati dei veri e propri accessori moda.

In particolare ha fatto parlare di sé la mascherina Gucci, molto apprezzata dagli amanti della moda, ma realizzata per lo più sotto forma di pezzi unici per i vip dello spettacolo.

Ma cerchiamo di sapere di più riguardo a queste mascherine.

Mascherina Gucci e moda

Mascherina Gucci: così le icone della moda invitano a proteggersi.

Nei primi tempi della diffusione del coronavirus, l’imposizione dell’utilizzo della mascherina era ancora difficile da digerire dai più, non solo per il fastidio, ma anche perché il bianco o il celestino delle tipiche mascherine usa e getta spesso stonava con il resto dell’abbigliamento e degli accessori.

Durante la crisi per l’assenza di mascherine, ha iniziato però a diffondersi l’abitudine di realizzare le mascherine antibatteriche in stoffa, che sono state approvate dagli organismi competenti per l’utilizzo quotidiano (anche se successivamente molto discusse).

Le mascherine in stoffa hanno subito riscosso un notevole successo sia da parte degli ecologisti, che premevano per ridurre l’esasperante aumento di rifiuti generato dalle mascherine usa e getta, ma anche da parte di chi cercava un modo più economico per proteggersi. I primi consumatori di maschere facciali in tessuto però, sono state le persone che cercavano una protezione stilosa e alla moda.

Vista l’esigenza di indossare questi strumenti protettivi in ogni occasione, anche le case di moda si sono adoperate per iniziare una produzione di mascherine facciali, e così è nata la tanto nominata mascherina Gucci.

Questo fenomeno, anche se da tanti è stato letto solo come una nuova occasione di guadagno per queste aziende, mentre il paese stava attraversando un momento critico, in realtà è stato molto importante per convincere anche le persone più restie ad indossare questo strumento protettivo.

Vedere in TV o sui giornali volti celebri che indossavano le mascherine per il coronavirus anche durante gli eventi più importanti, ha contribuito in particolare alla sensibilizzazione dei più giovani o delle persone più attente alla moda, che sottovalutavano il rischio del virus aerodisperso, che stiamo ancora combattendo.

Leggi anche: Mascherine fai da te in stoffa? Ecco 3 motivi per cui non sono sicure al 100%.

La mascherina Gucci di Billie Eilish: un pezzo unico desiderato da tanti.

Tra le tante griffe importanti, Gucci è stato forse il marchio celebre che ha influito di più sull’affermazione della mascherina facciale come vero e proprio accessorio glamour.

In particolare c’è stato un pezzo unico, realizzato appositamente da Alessandro Michele per Billie Eilish, per completare il suo look total Gucci per il Grammy Awards 2020, che ha catturato l’attenzione di tutto il mondo in pochissimo tempo.

Si tratta di una mascherina in tulle nero con ricamo GG, che grazie al giro della foto della celebre cantautrice in tutto il mondo, ha scatenato un immediato aumento della richiesta di mascherine del 42% in un solo giorno.

La mascherina indossata da Billie Eilish però è un pezzo unico, ed essendo realizzata in tulle probabilmente non è proprio l’ideale per proteggere naso e bocca dal coronavirus.

Nonostante ciò, questo fenomeno rende facilmente comprensibile quanto l’influenza delle grandi firme possa fare tanto per sensibilizzare molte persone in poco tempo, riguardo ad un argomento serio come la prevenzione da contagio da Covid-19.

Mascherina Gucci o mascherina in tessuto

Caccia alla face mask griffata e truffe.

Oltre alle foto che ritraggono Billie Eilish con indosso la preziosa e unica mascherina griffata, anche Miley Cirus è stata fotografata con una mascherina Gucci in tessuto tecnico nero, con il logo bianco in contrasto.

Come la prima celebre maschera griffata con doppia G, anche il modello appena citato attualmente non è in commercio, quindi per quanto riguarda sia l’una che l’altra mascherina Gucci, prezzo e numero di pezzi sono attualmente sconosciuti.

Questi pezzi unici, visibili solo tra le star, però hanno dato forma ad una vera e propria caccia alle mascherine griffate.

Tra le altre firme più note possiamo citare le mascherine proposte da Fendi, in vendita a 190 euro, o quelle di Marine Serre, proposte anche durante la fashion week di Parigi in coordinato col vestito, in vendita a 290 euro.

Visto l’alta richiesta di questi prodotti, dei prezzi esorbitanti e dell’impossibilità di acquistare alcuni pezzi unici però, in poco tempo si è diffusa in vari e-commerce on-line la vendita di mascherine realizzate a mano con i tessuti griffati dai grandi marchi.

Tra le più richieste è facile trovare le mascherine Gucci con topolino, la mascherina Gucci nera con logo, ma anche tante altre fantasie sempre impreziosite dai loghi delle celebri firme.

Dunque non si tratta di mascherine originali proposte dalle case di moda, ma di prodotti home-made, venduti però a caro prezzo!

Leggi anche: Quante categorie di DPI esistono e quali ha senso adottare contro i virus.

In conclusione.

Leggendo questo articolo ti sarai fatto un’idea dell’importanza che può avere il messaggio delle grandi firme su tante persone. Per quanto riguarda le mascherine antivirus però, è fondamentale ricordare qual è il loro scopo, e cioè proteggere naso e bocca dalle minacce aerodisperse, in particolare questo periodo dal coronavirus.

Quindi se anche tu sei alla ricerca di una mascherina in tessuto alla moda, prima di pensare alla firma, assicurati di avere a che fare con prodotti a norma, sicuri a contatto con la pelle e realmente in grado di filtrare l’aria che respiri.

In caso contrario, acquistando dei prodotti contraffatti, anche se realizzati con un tessuto firmato, potresti mettere a rischio la tua salute e quella di chi ti sta intorno!

Se cerchi delle mascherine nere o colorate, su Mask Haze puoi scegliere tra le nostre varie mascherine per il coronavirus certificate e sicure, ma per le situazioni più rischiose potresti optare anche per la scelta delle mascherine FFP2 o KN95 a prezzi vantaggiosi nei nostri pratici formati.

Acquistando su Maskhaze.it puoi essere certo di proteggerti realmente con stile, sicurezza e e il comfort di cui hai bisogno: visita oggi stesso il nostro store on-line e non dimenticare il gel igienizzante mani, per un igiene perfetta anche quando sei fuori casa!