Come scegliere tra i diversi tipi di mascherine antivirus.

Tipi di mascherine antivirus e scelta

Tipologie di mascherine antivirus e scelta: scopri come individuare quella perfetta per te!

Le mascherine antivirus sono degli strumenti eccezionali in grado di bloccare particelle infinitesimamente piccole come virus e batteri, in modo tale che non diventino una causa di contagio.

Esistono mascherine in grado di bloccare le particelle in entrata e in uscita, altre che bloccano solo quelle espirate e viceversa, ma non solo: le maschere protettive si distinguono anche per potere di filtrazione.

In questo mare di proposte può risultare difficile fare la scelta azzeccata, per questo abbiamo deciso di correre in tuo soccorso spiegandoti come scegliere tra i diversi tipi di mascherine antivirus.

Ecco le differenze tra le diverse tipologie di maschere protettive e con quale criterio sceglierle.

Tipi di mascherine antivirus per la quotidianità.

Facciali filtranti, chirurgiche e lavabili: ecco le principali mascherine per proteggerti dai virus.

Il motivo per cui si sente tanto parlare dei vari tipi di mascherine antivirus deriva dal fatto che oggi abbiamo la necessità di proteggerci da una minaccia che ci sta cambiando la vita sotto molti punti di vista: il coronavirus.

Si tratta di un virus costituito da micro-particelle volatili, che si diffondono nell’aria tramite i droplets, ossia delle piccolissime goccioline di saliva che produciamo anche mentre parliamo e respiriamo.

Le particelle virali e i droplets sono talmente piccoli da essere invisibili, per questo per fermarli occorre utilizzare protezioni dotate di tessuti e tecnologie particolari.

I tipi di mascherine attualmente più usati sono:

Le chirurgiche sono un valido strumento per fermare la diffusione dei virus solo se utilizzate da tutti, in quanto bloccano solo gli eventuali agenti patogeni emessi da chi le indossa.

Le mascherine DPI si dividono per categorie, in base alla percentuale di agenti patogeni che sono in grado di fermare. Oltre alle categorie però, c’è da dire che i facciali filtranti DPI possono essere dotati o meno di una valvola, e in base a questo dettaglio il loro potere di filtrazione cambia notevolmente. Le DPI senza valvola proteggono sia chi le indossa che chi gli sta intorno, mentre quelle dotate di valvola proteggono solo l’indossatore.

Le mascherine antivirus in stoffa invece, sono una novità che ancora non è regolamentata in modo universale, però ogni produttore per dare maggiori garanzie ai suoi clienti, può provvedere a testarle per offrire dei dati riguardo ad efficacia e sicurezza.

Dopo questa breve introduzione, possiamo passare a chiarire il metodo con il quale è meglio scegliere una mascherina piuttosto che un’altra.

Leggi anche: Quali sono le mascherine migliori per un uso quotidiano in ambienti civili.

Tipi di mascherine antivirus e criteri di scelta.

Le mascherine che abbiamo citato sopra, si differenziano l’una dall’altra per caratteristiche e potere di filtrazione, dunque per sceglierle nel modo corretto è importante valutare i rischi ed i contesti di utilizzo.

Ecco qualche esempio per capire subito tutto quello che intendiamo:

  • Quotidianità.
    Durante la vita di tutti i giorni l’utilizzo della mascherina ha lo scopo di prevenire i contagi all’interno di contesti poco pericolosi. Infatti le nuove norme impongono l’utilizzo delle maschere protettive a tutta la comunità, pertanto è difficile addentrarsi all’interno di contesti con una carica virale molto alta. Per questo motivo, durante la vita di tutti i giorni potresti indossare le mascherine chirurgiche o le mascherine antivirus in stoffa.
  • Contesti rischiosi.
    Oltre agli ambienti più sicuri però, esistono anche delle situazioni in cui il rischio di contagio da Covid-19 è più elevato. Parliamo ad esempio di un ufficio molto trafficato in cui le persone non sono molto attente alle misure di prevenzione, oppure di altri luoghi molto frequentati in cui il sistema di aerazione non è sufficiente a cambiare l’aria in modo adeguato.
    Ecco, in questo caso è meglio proteggersi con i facciali filtranti delle categorie FFP2 o KN95 senza valvola. Queste tipologie di mascherine tra l’altro sono l’ideale anche se devi frequentare persone col sistema immunitario compromesso o soggetti delicati come gli anziani, per cui il pericolo potresti essere proprio tu!
  • Contatti ravvicinati con malati positivi al virus.
    Negli ospedali, nelle cliniche e nelle strutture attinenti al settore medico invece, i rischi di contrarre il coronavirus sono molto maggiori. Basti pensare ai medici o agli operatori sanitari che per provvedere alle cure dei malati devono svolgere il loro lavoro a distanze ravvicinate con i pazienti: ecco, per loro le protezioni ideali sono le mascherine FFP3.
    Ma i contatti con i malati positivi al Covid-19 si possono verificare anche in ambito domestico, perciò anche in questo caso meglio dotarsi di mascherine potenti come le FFP3, le FFP2 o le mascherine KN95.
Tipi di mascherine antivirus per il settore sanitario.

In linea generale però, ricorda che se vuoi contribuire a rallentare il flusso di contagi e se ti vuoi prendere cura della tua salute e di quella dei tuoi cari, è fondamentale utilizzare solo mascherine certificate, le uniche che possono dimostrare di proteggere realmente!

Naturalmente questo discorso vale anche per le mascherine in stoffa riutilizzabili: assicurati di indossare solo quelle che sono state testate dal produttore e che forniscono delle indicazioni riguardo al potere di filtrazione e alla sicurezza, ma anche alla manutenzione e alla durata.

In conclusione.

Come hai potuto leggere la scelta della mascherina per il coronavirus va fatta in relazione ai rischi dai quali si ha la necessità di proteggersi.

Ci sono casi in cui potrebbe bastare una mascherina di comunità o una chirurgica e altri in cui per prevenire la diffusione degli agenti patogeni è più opportuno utilizzare i facciali filtranti.

Ciò che è certo è che per vincere questa causa è importante utilizzare il buon senso e fare particolare attenzione anche alle altre norme di prevenzione anti-contagio.

Leggi anche: Mascherine anti batteri & FFP3: ecco le differenze.

Se dopo aver letto questo articolo ti senti pronto per fare scorta di protezioni, ti invitiamo a visitare il nostro store Maskhaze.it, dove potrai scegliere tra i diversi tipi di mascherine antivirus per proteggerti durante la quotidianità.

Mascherine antivirus lavabili per i contesti meno pericolosi e mascherine FFP2 e KN95 per le situazioni ad alto rischio di contagio: acquistale nelle confezioni che preferisci e mettiti al sicuro in ogni circostanza!