Quando si toglie la mascherina monouso?

Quando si toglie la mascherina monouso per il coronavirus

Vuoi sapere quando si toglie la mascherina monouso durante l’utilizzo? Ecco le risposte che cercavi.

Le mascherine monouso sono degli strumenti protettivi che hanno una funzionalità limitata, infatti dopo un determinato arco di tempo o in alcune circostanze particolari, è necessario toglierle e gettarle tra i rifiuti.

In questo articolo ti vogliamo parlare del corretto utilizzo della mascherina protettiva, delle eccezioni e dei suoi limiti, andando ad approfondire anche quando si toglie la mascherina monouso a seconda delle circostanze.

Quando si toglie la mascherina monouso all'aperto

Mascherine protettive monouso: ecco quando finisce il potere di filtrazione.

Come ben sai le mascherine antivirus monouso vengono realizzate secondo dei precisi criteri che ne impongono una precisa percentuale di filtrazione, ma anche una determinata resistenza ai liquidi, alla condensa del respiro, e a un utilizzo continuativo circoscritto in un determinato arco di tempo.

Tutti questi fattori, a seconda dei contesti in cui viene utilizzata la mascherina per il coronavirus ne determinano la sua durata, e di conseguenza anche il momento in cui è necessario toglierla per salvaguardare la propria salute.

Ma nel concreto quando si esaurisce il potere filtrante delle mascherine monouso?

Ecco qualche esempio:

  • Utilizzo prolungato.
    Ogni tipologia di mascherina, quando viene acquistata, viene racchiusa all’interno di una confezione nella quale sono indicate tutte le precauzioni di utilizzo che assicurano la sua funzionalità, tra cui anche quella che riguarda le tempistiche di filtrazione. Solitamente una mascherina monouso può essere utilizzata dalle 4 ore (negli ambienti più rischiosi), fino alle 8 (nei luoghi potenzialmente meno pericolosi).
  • Superficie umida.
    Nonostante le mascherine antibatteriche monouso come detto prima hanno delle indicazioni riguardo alle tempistiche di utilizzo, se ti dovessi rendere conto che con la respirazione la superficie della mascherina si è bagnata, non esitare a toglierla subito e a sostituirla. Infatti in questo caso il suo potere filtrante non è più garantito.
  • Mascherina danneggiata da agenti esterni.
    Durante la vita di tutti i giorni potrebbe capitare qualsiasi cosa, che potrebbe mettere a rischio l’obbiettivo chiave della tua mascherina, e cioè proteggerti. Se dovessi accidentalmente sporcare, bagnare, o rovinare in qualsiasi modo la tua mascherina protettiva, sostituiscila immediatamente perché non avrà più tutte le potenzialità necessarie per proteggerti.

Queste sono alcuni esempi della vita quotidiana, in cui togliere la mascherina antivirus per sostituirla con una nuova diventa necessario.

Ma mettendo da parte l’efficacia della mascherina, in quali altri contesti o circostanze la mascherina va tolta?

Leggi anche: Mascherina con carta forno: ciò che non ti dicono su questo rimedio “fai da te”.

Mascherina monouso: in alcuni contesti si può togliere.

L’aumento di contagi da coronavirus, ha portato ad aumentare le norme preventive, rendendole sempre più severe. Ad oggi l’utilizzo della mascherina per il coronavirus è diventato obbligatorio anche all’aperto, e anche qualora attorno non ci fosse nessuno.

Questa disposizione è nata dal fatto che tante persone sottovalutando il rischio di contagio o non riuscendo a individuarlo nel modo corretto, continuavano ad uscire di casa senza mascherina o ad indossarla nel modo scorretto.

Ma ora esaminiamo i casi in cui togliere la mascherina antivirus è consentito:

  • Mentre si mangia e si beve.
    Trattandosi di gesti necessari alla sopravvivenza, che non possono essere vietati, durante i pasti o mentre si beve, la mascherina può essere tolta. Naturalmente, bisogna ricordare che la mascherina è uno strumento protettivo, il cui scopo è quello di proteggere la nostra salute, quindi dopo essersi dissetati o aver terminato di mangiare, dovrebbe essere indossata di nuovo.
  • Quando si fa attività fisica molto intensa.
    La maschera protettiva può essere tolta anche quando si fa attività fisica particolarmente intensa come la corsa, mentre quando l’attività è più “leggera”, togliendola si potrebbe essere sanzionati. Da questo punto di vista le norme sono in continua mutazione, dunque meglio aggiornarsi periodicamente.
  • Mentre si fuma.
    Per quanto riguarda i fumatori, al momento è consentito abbassare la mascherina per fumare una sigaretta, ma solo nei contesti più sicuri, e preoccupandosi di indossarla di nuovo subito dopo aver finito.

Questi sono i casi in cui è temporaneamente consentito togliere la mascherina, ma ci sono anche alcune categorie di persone che potrebbero non indossarla affatto: si tratta dei bambini che hanno un’età inferiore ai 6 anni, oppure le persone che hanno delle determinate patologie certificate che con l’utilizzo della mascherina non consentirebbero di respirare in modo sufficiente.

Ecco quando si toglie la mascherina monouso

Mascherine protettive: utilizzo e smaltimento corretto.

Come hai potuto leggere nei paragrafi precedenti, ci sono dei contesti in cui togliere la mascherina è consentito per poter svolgere alcune attività, e altre in cui è necessario farlo per salvaguardare la propria salute.

Ma a parte considerare questi contesti, è importantissimo anche sapere come utilizzarle e come smaltirle.

Ecco le principali linee guida.

Quando togli la mascherina protettiva per mangiare, bere o fumare, stai attento al modo in cui la conservi: evita di poggiarla su superfici potenzialmente contaminate, ma ricorda che anche la tua mascherina potrebbe avere intrappolato germi e batteri, quindi poggiandola in un luogo pulito, lo potresti infettare tu.

In questo senso, sarebbe opportuno utilizzare un gel mani a base alcolica e portare con sé anche uno spray igienizzante per disinfettare la superficie della mascherina, per poi riporla all’interno di un sacchetto pulito.

Se invece dovessi togliere la maschera facciale perché danneggiata, umida o troppo sfruttata, ricorda di non disperderla mai nell’ambiente, ma preoccupati di inserirla all’interno di un sacchetto per poi gettarla tra i rifiuti indifferenziati.

Seguendo questi semplici accorgimenti, potrai tutelare te e chi ti sta attorno anche quando togli la mascherina.

Leggi anche: Occhiali appannati & mascherine: 3 consigli per risolvere il problema già dai prossimi 5 minuti.

Quando si toglie la mascherina monouso: in conclusione.

Ora conosci tutto ciò che è necessario sapere per togliere la mascherina nei momenti più opportuni e per farlo con la massima sicurezza.

Naturalmente per proteggerti adeguatamente con le mascherine monouso è fondamentale che acquisti soltanto prodotti certificati e di qualità, come le mascherine che trovi nel nostro store Maskhaze.it.

Dai un’occhiata al nostro catalogo di proposte e scegli tra mascherine FFP2 o KN95, per proteggere te e chi ti sta attorno con la massima sicurezza di cui hai bisogno: su Mask Haze qualità e protezione sono una certezza!